Comunicati

Come sfruttare al massimo la qualità delle funzionalità e i servizi di un recruiting software

L’attrazione e acquisizione dei talenti cattura l’attenzione del recruiter sia dal punto di vista umano che operativo. C’è l’esigenza di mettere al centro i candidati, di interagire in modo diretto, di creare dei contatti autentici, di valorizzare la persona ma anche le sue competenze. Per questo, chi si occupa di risorse umane punta sempre di più sul supporto di tecnologie ad hoc e servizi di qualità per gestire i processi di recruiting e ottimizzarne le performance.

Inrecruiting, società del Gruppo Zucchetti, specializzata nello sviluppo di software per il recruiting e la Talent Acquisition, si inserisce tra queste tecnologie e si presenta come una delle soluzioni più note e complete in Italia e più competitive sul mercato HR Tech internazionale (Inrecruiting è disponibile in 11 lingue). Oltre 12.000 recruiter e 1.000 aziende clienti, infatti, utilizzano questo Applicant Tracking System (ATS) per gestire i processi di ricerca e selezione e perfezionare le proprie strategie di acquisizione dei talenti.

La suite di Inrecruiting, oltre all’omonimo recruiting software, comprende la tecnologia proprietaria di intelligenza artificiale per il recruiting (Inda); servizi di sponsorizzazione di annunci di lavoro su Job Board e Social Network ed emailing marketing (recruiting marketing agency); supporto pre e post-vendita in diverse lingue (italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, israeliano), assistenza dedicata ai clienti sul software (Customer Success) e corsi di formazione professionale sulle tecniche e strategie di reclutamento (Academy).

La completezza dell’offerta affianca il continuo aggiornamento e miglioramento della qualità dei servizi. Solo negli ultimi mesi Inrecruiting si è arricchito di nuove funzionalità per garantire ai recruiter risultati ottimali e una migliore gestione del proprio lavoro.

A livello funzionale, il rilascio del modulo Calendario ha semplificato l’iter di pianificazione dei colloqui permettendo ai recruiter di condividere l’agenda con i colleghi, di gestire più calendari, sincronizzare quello personale e lavorativo e, infine, di affidare ai candidati la scelta della data del colloquio (anche grazie all’integrazione con Microsoft Teams o Meet). Inoltre, è in fase di sviluppo un nuovo modulo che consentirà di gestire i processi/workflow di approvazione per la pubblicazione di una ricerca di personale (Job Request).

Per rendere più ampia ed efficace la diffusione degli annunci di lavoro, il sistema di multiposting si è arricchito dell’integrazione con Broadbean (software internazionale di Job distribution) e di un nuovo metodo per la condivisione degli annunci di lavoro. Il QR Code risulta un ottimo strumento di mobile recruiting, oltre che particolarmente utile per la registrazione dei candidati all’annuncio di lavoro in contesti off-line (ad esempio career day, reception, vetrine di filiali e/o uffici, ecc.).

Sulla scia delle integrazioni, quella con Eggup (sistema di analisi delle Soft Skill del Gruppo Zucchetti) garantisce ai recruiter una migliore conoscenza dei candidati e una valutazione più attendibile delle loro soft skills tramite l’invio di assessment digitali. Questo sistema, così come l’utilizzo di funzionalità di AI come il Job Matching, che aiuta ad individuare la migliore corrispondenza tra un candidato e un annuncio e viceversa, consente di valorizzare le competenze, prendere decisioni ponderate sulla base delle proprie esigenze e migliorare la qualità delle selezioni.

Nell’ottica dell’importanza dei dati, molte novità hanno interessato anche la sezione dedicata agli analytics. La possibilità di monitorare e misurare KPI (es. il tempo medio impiegato dai candidati per leggere la job description o compilare il form, ecc.) apre innumerevoli opportunità al recruiter che può tracciare i propri processi, capire come migliorarli e avvicinarsi verso un’idea di recruiting sempre più data driven. Un uso consapevole delle metriche di recruiting da parte dei clienti, ha permesso inoltre di elaborare anche quest’anno il Source of Hire 2023, un documento unico che offre una panoramica sulle principali e più efficaci fonti di recruiting.

Inrecruiting -Come sfruttare al massimo la qualità delle funzionalità e i servizi di un recruiting software
8° Global Summit Human Resources
10 | 11 APRILE 2024
ACCEDI QUI se sei registrato o ISCRIVITI