hr cafè

Digital Transformation e la formazione linguistica aziendale in Italia. Qual è lo stato dell’arte?

Da FLUENTIFY una ricerca dedicata al mondo HR per ricostruire la domanda e il fabbisogno della formazione linguistica aziendale in Italia

Se finora le capacità più quotate nella formazione aziendale sono state la leadership, il coaching e la negoziazione, con l’apertura ai mercati esteri anche la padronanza delle lingue guadagna il suo posto tra le priorità aziendali.

L’80% degli italiani ritiene infatti che la conoscenza dell’inglese in ambito lavorativo sia di primaria importanza per la propria azienda ed è provato come questa stessa sia collegata a diversi indicatori economici, come ad esempio al PIL e al reddito nazionale lordo pro capite: più alto è il punteggio nei test di lingua, maggiore è la capacità di un paese di fare impresa.

In un paese classificato al 33° posto per il livello di competenza in inglese, il mercato si presenta sicuramente pronto ad accogliere offerte innovative ed efficaci.

L’era digitale infatti non ha solo trasformato molti dei modelli di business aziendali ma ha costretto le organizzazioni a ripensare anche a come sviluppare i propri leader, formare i propri dipendenti e trattenere i propri talenti.

Ecco perché si parla di innovare l’approccio alla formazione, di renderla più fruibile e capace di trasferire stili manageriali, competenze tecniche e soft skill, cogliendo tutte le opportunità generate dal digitale.

Grazie alla propria posizione al centro dell’azienda, gli HR manager possono infatti aiutare tutti a prepararsi significativamente ai prossimi passi verso la completa trasformazione digitale, individuando nuove metodologie ed essere protagonisti del cambiamento.

Ma qual è lo stato dell’arte della formazione linguistica aziendale in Italia? Quali sono i trend che gli HR manager considerano emergenti? Come concretamente le funzioni HR stanno affrontando il processo di digitalizzazione?

Siamo interessati a sapere anche la tua opinione.

Contribuisci alla ricerca compilando il sondaggio: http://bit.ly/2XzuEac

Informazioni su FLUENTIFY

Fluentify è una PMI innovativa, fondata nel 2013 da Giacomo Moiso, Claudio Bosco e Matteo Avalle con uffici a Londra, Torino, Milano e Roma oltre ad una presenza commerciale in Svizzera. La Società è operativa nel settore del long-distance learning tramite la sua innovativa piattaforma di tutoring online per l’inglese professionale. Con un team di 14 professionisti interni e oltre 150 tutor esterni madrelingua operanti da tutto il mondo, Fluentify offre i suoi servizi ad oltre 200 aziende, che hanno scelto l’approccio innovativo offerto dalla società per migliorare l’inglese professionale dei propri dipendenti.

comunicati

FLUENTIFY survey

3° Global Summit Human Resources

16 e 17 ottobre 2019

ISCRIVITI

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Il consenso può essere espresso anche cliccando sul tasto Accetto. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi