Interviste

Intervista a Biancamaria Cavallini, Board member & Operations Director di Mindwork

Buongiorno Biancamaria Cavallini, grazie per questa intervista e per la partecipazione a #GHRSummit23. Cosa vi aspettate da questo evento? Con quale spirito vi apprestate a prendervi parte?

Siamo entusiasti di esserci. Pensiamo sia sempre estremamente prezioso confrontarsi con persone HR relativamente alle sfide che le aziende si trovano ad affrontare. Come Mindwork, occupandoci di benessere psicologico, porteremo il nostro punto di vista sulla tematica, con l’obiettivo di offrire spunti di riflessione e intervento. 

Le opportunità di welfare e il tema della salute e del benessere dei dipendenti sono sempre più centrali e molti sono i prodotti che le grandi compagnie stanno sviluppando in questo ambito. Come ritenete che questi aspetti debbano essere affrontati oggi dalle aziende?

È essenziale partire dal presupposto che non c’è benessere organizzativo senza benessere psicologico. Le iniziative di welfare e wellbeing devono pertanto includere azioni in tal senso, come servizi di supporto psicologico, formazione dedicata – coinvolgendo in primis la leadership – e una costante e trasversale attività di comunicazione, necessaria a favorire una cultura organizzativa davvero inclusiva della dimensione mentale a lavoro.

Tutte azioni strategiche anche in ottica di talent attraction e retention: secondo i dati 2022 del nostro Osservatorio annuale con BVA Doxa sul benessere psicologico nelle aziende italiane, 7 persone che cercano lavoro su 10 dichiara infatti di valutare un’organizzazione anche sulla base dell’attenzione posta al tema. 

Ci sono delle novità che presenterete al #GHRSummit23 o un prodotto o servizio che metterete in qualche modo in evidenza o di cui volete accennare in queste righe?

Come raccomanda anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità, è necessario formare manager e dirigenti per sviluppare le loro capacità di prevenire gli ambienti di lavoro stressanti. Il benessere psicologico, infatti, parte dalla leadership. È per questo motivo che in occasione dell’evento metteremo in evidenza “Leadership a misura di benessere psicologico”, un modello che abbiamo ideato in Mindwork e che si concretizza in un percorso formativo rivolto a figure manageriali e direzionali. Un programma già scelto da realtà come Google, Mondelez, We Are Social e Boehringer Ingelheim, volto a garantire strumenti pratici per prendersi cura di sé, gestire i vissuti emotivi delle proprie persone e promuovere un clima di ascolto e accoglienza in azienda.

Perché un visitatore del #GHRSummit23 dovrebbe sedersi al vostro tavolo? Quali strumenti e/o quali strategie potete offrire ad un’azienda che si rivolga a voi in questo ambito?

Stai pensando a come poter favorire il benessere psicologico delle tue persone? Hai già un servizio di supporto psicologico ma vuoi esplorare nuove soluzioni e opportunità? Cerchi iniziative per poter sistematizzare le tante attività di wellbeing che già promuovi nella tua realtà organizzativa e dare loro la giusta risonanza e visibilità, anche in ottica di engagement e attraction? Puoi rivolgerti a noi per ognuna di queste ragioni e molto di più. Come Mindwork siamo infatti il partner per il benessere psicologico in aziende come Google, Enel, Carrefour, Mondelez, Mediobanca, A2A, Kering Eyewear. Realtà che ci riconoscono un approccio scientifico e professionalmente autorevole, attraverso il quale garantiamo un servizio di qualità, facilmente fruibile e con un impatto positivo sulle persone, sempre a partire dall’ascolto attivo delle esigenze delle nostre realtà clienti. Crediamo infatti che solo le persone pienamente felici siano in grado di dare il meglio, anche sul lavoro. E quando le persone lavorano meglio, le aziende crescono.

Biancamaria Cavallini di Mindwork
7° Global Summit Human Resources
24 | 25 MAGGIO 2023
ACCEDI QUI se sei registrato o ISCRIVITI