Interviste

Intervista a Daniele Davoli, CEO di Addiction

Buongiorno Daniele, grazie per questa intervista e per la partecipazione a #GHRSummit21. Avete già preso parte a una o più delle tre precedenti edizioni?
Sì abbiamo partecipato alla precedente edizione, è stata fortemente educativa ed abbiamo imparato tanto dagli incontri con i direttori HR delle aziende partecipanti.

Cosa vi aspettate da questo evento? Con quale spirito vi apprestate a prendervi parte?
Nella scorsa edizione abbiamo raccolto tantissimi spunti e feedback per migliorare ulteriormente la nostra piattaforma SmartCo che abbiamo messo in pratica in questo anno complicato. Abbiamo avuto la fortuna di acquisire nuovi e importanti clienti che abbiamo accompagnato nei processi di digital transformation in ambito HR e speriamo di fare addirittura meglio l’anno prossimo con la nuova versione che presenteremo in anteprima al GHR.

Smart working: durante il lockdown abbiamo chiamato in questo modo anche i più semplici esperimenti (peraltro forzati) di remote working. Cosa manca alle aziende italiane per essere davvero smart e portare a regime (anche in modalità mista) le esperienze maturate in quel difficile periodo?
Ci siamo accorti che molti dei progetti che abbiamo portato a successo con la nostra piattaforma, insistevano sulla popolazione dei blue collar (operai, logistica, etc.). La maggior parte di queste persone non sono dotati di dispositivo aziendale e spesso non hanno confidenza con gli strumenti messi a disposizione dell’azienda, intranet in primis. Portare tutte le comunicazioni e i servizi primari (ma anche convenzioni e formazione micro) sul proprio smartphone ha fatto davvero la differenza.

Ci sono delle novità che presenterete al #GHRSummit21 o un prodotto o servizio che metterete in qualche modo in evidenza o di cui volete accennare in queste righe?
Stiamo diventando l’HUB aziendale: ci sono sempre più software che impattano sulle persone e che gli stessi nostri colleghi utilizzano quotidianamente. Ci stanno chiedendo un punto di sintesi, un unico accesso che li colleghi o li integri tutti, l’HUB digitale mobile. I nostri HR Director ora possono comunicare, ricevere feedback, dotare ciascun membro della propria popolazione dei sistemi più utili in maniera semplice e integrata.

Perché un visitatore del #GHRSummit21 dovrebbe sedersi al vostro tavolo? Quali strumenti e/o quali strategie potete offrire ad un’azienda che si rivolga a voi in questo ambito?
Abbiamo affrontato tante sfide dall’adoption, all’engagement passando dalla gamification, ultimamente, alla performance. Siamo davvero creativi e abbiamo tutti gli strumenti e la conoscenza per aiutare nel processo di cambiamento digitale con un occhio attentissimo alle nuove generazioni.

Grazie per averci concesso questa intervista, ci vediamo al Global Summit.

Daniele Davoli di Addiction
6° Global Summit Human Resources
19 | 20 OTTOBRE 2022
ACCEDI QUI se sei registrato o ISCRIVITI