Intervista a Daniele Davoli, Ceo di Addiction Srl

Buongiorno Daniele, grazie per questa intervista e per la partecipazione a #GHRSummit20. Avete già preso parte a una o più delle tre precedenti edizioni?
Questa è la prima volta che partecipiamo, siamo emozionati e non vediamo l’ora di incontrare le altre aziende

Cosa vi aspettate da questo evento? Con quale spirito vi apprestate a prendervi parte?
Da questo evento ci aspettiamo di far conoscere la realtà Addiction e il nostro prodotto SmartCo: un’app pensata per la comunicazione aziendale e l’ambito Human Resources. Sicuramente lo spirito proattivo e innovativo nel cercare soluzioni digital ci porta a voler capire e comprendere al meglio il mercato di riferimento nell’ambito Hr e comunicazione, puntiamo a capire le esigenze e le necessità dei nostri clienti target. Questo ci permetterà di offrire un prodotto sempre più all’avanguardia.

Smart working: durante il lockdown abbiamo chiamato in questo modo anche i più semplici esperimenti (peraltro forzati) di remote working. Cosa manca alle aziende italiane per essere davvero smart e portare a regime (anche in modalità mista) le esperienze maturate in quel difficile periodo?
Ad oggi le aziende hanno una struttura molto pesante che deve essere rivista in un’ottica agile e flessibile per poter abbracciare il nuovo modo di lavorare. Per riuscirci le aziende italiane hanno bisogno di strumenti che le aiutino a far combaciare il modello italiano tradizionale di leadership con una gestione delle persone a distanza.

Quali sono secondo voi i trend e le tematiche su cui si evolverà il settore HR nei prossimi 5 anni? Quanto influirà l’esperienza pandemica sull’agenda che il vostro mercato stava portando avanti prima dei fatti di fine febbraio?
Nei prossimi 5 anni gli hr dovranno fare i conti con la delocalizzazione delle risorse, con un modo di lavorare a distanza, con un nuovo set di competenze e di skills che le persone dovranno adottare, infine con un nuovo modo di misurazione di performance aziendali. La sfida principale di questi aspetti sarà quello di rendere cultura aziendale tutte le best practice che si trovano all’interno di questi nuovi trend. Per far si che le aziende performino bene su queste tematiche avranno bisogno di imparare a comunicare in un nuovo modo

Ci sono delle novità che presenterete al #GHRSummit20 o un prodotto o servizio che metterete in qualche modo in evidenza o di cui volete accennare in queste righe?
Quello che desideriamo presentare è la nostra app smartCo, ideata e pensata per la comunicazione intra ed extra aziendale. Il pubblico a cui si può estendere l’uso della nostra app va dai blue collar ai white collar, tutti i principali e secondari stakeholder aziendali. SmartCo è una soluzione tecnologica a tutti i processi Hr e di Employer engament: identity management, processi di on boarding, continuos feedback (attivo e passivo), induction, training e monitoraggio delle performance. Smartco è utile anche per l’organizzazione dei micro servizi interni come la prenotazione di mensa, strutture aziendali e microservizi esterni come ferie, roll, badging… Questo fa si che smartco supporti e accompagni le aziende in tutti i processi di trasformazione e nuove sfide future.

Grazie per averci concesso questa intervista, ci vediamo a Pacengo di Lazise (VR).

Interviste

Daniele Davoli di Addiction

5° Global Summit Human Resources

20 e 21 ottobre 2021

REGISTRATI

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Il consenso può essere espresso anche cliccando sul tasto Accetto. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi