Intervista a Marialuce Villa, Brand Communication Manager di Performa Group

Buongiorno e grazie per questa intervista e per la partecipazione a #GHRSummit20. Avete già preso parte a una o più delle tre precedenti edizioni?
Si, abbiamo partecipato alle due ultime edizioni. E’ uno degli eventi HR a cui non rinunciamo, quest’anno ancora di più. Con la formula degli incontri pianificati ci auguriamo di dialogare con professionisti HR sui nuovi scenari e obiettivi delle Human Resource, cogliendo, ci auguriamo, nuove opportunità di business.

Cosa vi aspettate da questo evento? Con quale spirito vi apprestate a prendervi parte?
Prendiamo parte all’evento con un entusiasmo superiore agli altri anni. Sicuramente tornare ad un evento fisico, partecipando di nuovo ad eventi del settore ci riporta finalmente quella “normalità” tanto attesa. Sarà un piacere incontrare una platea interessata alla tematica della Selezione e delle Risorse Umane e fare networking finalmente di persona.

La Pandemia ha allentato la sua drammatica presa in Italia a partire da giugno, ma l’emergenza è tutt’altro che rientrata. Come cambierà il settore HR dopo questo sconvolgimento epocale?
L’emergenza sanitaria ha avuto un forte impatto sulle prassi lavorative.
Uno dei trend che sta di fatto accelerando l’utilizzo di strumenti tecnologici digitali e che, come Performa, vediamo da vicino, è lo smart working.
Se è vero che il 70% dei lavoratori vorrebbe che il lavoro agile continuasse a essere parte integrante della nuova vita lavorativa, anche in misura minore, le organizzazioni dovranno avere un approccio flessibile per andare incontro alle richieste dei dipendenti e soprattutto dei candidati. Per cui non stupisce che l’interruzione del lavoro da casa potrebbe essere per molti un fattore determinante nella scelta di cambiare lavoro. O di scelta in caso di colloquio.
Protagonista di questa transizione sarà sicuramente la figura dell’HR,  che dovrà essere un attivatore della digitalizzazione ed essere quindi in grado di rivedere i processi di organizzazione del lavoro e gestionali con una forte spinta verso l’informatizzazione dei processi stessi e delle attività.

Ci sono delle novità che presenterete al #GHRSummit20 o un prodotto o servizio che metterete in qualche modo in evidenza o di cui volete accennare in queste righe?
Al GHR Summit 2020 ci presentiamo con Performa Recruit, il software HR, in cloud, per la gestione delle fasi di ricerca e selezione del personale.
In particolare presenteremo nuovi moduli integrabili che renderanno sempre più personalizzata l’esperienza di selezione.

Perché un visitatore del #GHRSummit20 dovrebbe sedersi al vostro tavolo? Quali strumenti e/o quali strategie potete offrire ad un’azienda che si rivolga a voi in questo ambito?
Pensiamo sia proprio ad un Summit di questo tipo ci debba essere quel livello di curiosità in più per sedersi e conoscere un’azienda come la nostra.
Tutto questo grazie ad un team di sviluppo in continua evoluzione, investimenti continui e al rapporto instaurato con i clienti, che noi definiamo i nostri “primi sviluppatori”.

Grazie per averci concesso questa intervista, ci vediamo a Pacengo di Lazise (VR).

Interviste

Marialuce Villa di Performa HR

5° Global Summit Human Resources

20 e 21 ottobre 2021

REGISTRATI

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Il consenso può essere espresso anche cliccando sul tasto Accetto. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi