Interviste

Intervista a Matteo Cocciardo, CEO di In-recruiting

Buongiorno Matteo Cocciardo, grazie per questa intervista e per la partecipazione a #GHRSummit22. Avete già preso parte a una o più delle precedenti edizioni?

Buongiorno, siamo felici di partecipare per il quarto anno consecutivo al Global Summit, uno degli eventi di settore più interessanti e completi in Italia.

Tecnologia, dispositivi, software, processi, automazione… spesso sembra che tutto questo debba seppellire il lato umano del lavoro, ma non è così. Cosa dovremmo spiegare ai molti NEET presenti anche nel nostro Paese e come potremmo convincerli di poter essere davvero utili e determinanti, se solo lo volessero?

Come provider di software per il recruiting, ed essendo tra i primi in Italia ad aver sviluppato una tecnologia di Intelligenza Artificiale per HR (Inda), ci siamo confrontati spesso con l’impatto che la tecnologia ha sulle persone. Da alcuni anni la digitalizzazione dei processi nel mondo HR è un trend in costante crescita, però, se alcuni hanno abbracciato l’innovazione e l’evoluzione tecnologica, riconoscendone i vantaggi nella gestione delle attività, altri sono più refrattari al cambiamento e guardano con scetticismo l’automazione dei processi e l’uso di software, convinti che in qualche modo possano “rimpiazzare” le persone nella funzione del proprio lavoro. Il nostro suggerimento è di considerare la tecnologia come uno strumento al servizio delle persone. Questo significa che non potrà sostituirle, ma anzi, darà loro un aiuto concreto nell’automatizzare le attività ripetitive e a basso valore aggiunto.

Ci sono delle novità che presenterete al #GHRSummit22 o un prodotto o servizio che metterete in qualche modo in evidenza o di cui volete accennare in queste righe?

Questo è stato un anno ricco di novità. L’ingresso sul mercato israeliano ha portato a 11 le lingue in cui è disponibile In-recruiting. Dal punto di vista tecnologico, abbiamo rilasciato il nuovo modulo Calendario che automatizza sempre di più gli appuntamenti, colloqui e agende dei recruiter. La possibilità di lavorare su più calendari contemporaneamente, e condividerli con i colleghi, ottimizza i tempi e l’organizzazione del lavoro, limitando attività di ripianificazione lunghe e dispendiose. Anche la sincronizzazione dei calendari (personale e lavorativo) semplifica la programmazione delle attività. Inoltre, lo scheduler automatico degli appuntamenti, migliora l’esperienza dei candidati consentendogli di scegliere lo slot in cui effettuare il colloquio. Infine, è nata la nuova Academy di In-recruiting, uno spazio dedicato alla formazione, che risponde alla crescente esigenza dei recruiter di aggiornare le proprie competenze con strategie e strumenti in grado di attrarre i migliori talenti.

Perché un visitatore del #GHRSummit22 dovrebbe sedersi al vostro tavolo? Quali strumenti e/o quali strategie potete offrire ad un’azienda che si rivolga a voi in questo ambito?

Rispondiamo alla necessità di HR Manager e recruiter di automatizzare l’intero processo di recruiting e Talent Acquisition con un software cloud-based tra i più completi sul mercato. Alla soluzione tecnologica affianchiamo anche servizi formativi e di recruiting marketing a supporto dei bisogni strategici di Aziende e Agenzie per il Lavoro. La facilità di integrazione via API con software gestionali di terze parti così come la presenza nativa all’interno della suite Zucchetti HR (gruppo di cui facciamo parte dal 2019), fanno di In-recruiting lo strumento indispensabile per la gestione dei processi di ricerca e selezione per aziende di qualsiasi dimensione e settore.

Matteo Cocciardo di In recruiting
6° Global Summit Human Resources
19 | 20 OTTOBRE 2022
ACCEDI QUI se sei registrato o ISCRIVITI