Interviste

Intervista a Piermario Lucchini, Head Hunter – titolare dello Studio L-GEST

Si parla sempre più spesso di reskilling e della necessità per chiunque di allenare la propria elasticità, la capacità di far fronte ai cambiamenti e di formarsi in modo continuo e permanente. Come devono strutturarsi le realtà HR per essere davvero punti di riferimento in questo scenario?

Il concetto scientifico DARWINIANO sull’evoluzione della specie è chiaro: solo la capacità di adattamento garantisce la sopravvivenza. Tuttavia è incredibile constatare come un concetto così semplice sia di difficile applicazione. Sono certo che la platea di GHRSummit, composta perlopiù da validi responsabili delle risorse umane, condivida con facilità questo principio e sia spesso promotore di processi innovativi e di cambiamento nelle relazioni con la componente “umana” dell’impresa. Dalla nostra esperienza però abbiamo notato che il vero ostacolo al cambiamento non sta nell’ufficio RU ma nelle altre funzioni aziendali e in particolare in quella produttiva. Per esempio, di fronte alla scarsità di tecnici di qualsiasi livello la posizione dei valutatori “TECNICI” è spesso rigida e di scarsa disponibilità a valutare elementi quali il “potenziale di apprendimento”, il desiderio di ricoprire ruoli diversi non ancora sperimentati, la possibilità di portare in azienda nuove esperienza da settori o organizzazioni diverse, la provenienza da altri territori o culture e talvolta perfino la diversità di genere. Chi è concentrato sull’efficienza organizzativa e produttiva fatica ad accettare una CAMBIAMENTO anche solo di prospettiva, essendo abituato a mantenere un meccanismo che “fino ad oggi ha funzionato perfettamente”

Il nostro contributo al GHRSummit è quello di fornire ai direttori del personale qualche strumento per aiutarli ad introdurre un radicale ripensamento del rapporto UOMO-AZIENDA.

Ci sono delle novità che presenterete al #GHRSummit22 o un prodotto o servizio che metterete in qualche modo in evidenza o di cui volete accennare in queste righe?

Al GHRSummit presenteremo la nostra quarta pubblicazione dal titolo “la ricerca e SEDUZIONE del personale”. Il libro utilizza la metafora del “racconto grottesco” per stimolare una riflessione sul cambiamento di ruolo nei rapporto fra azienda e offerta di lavoro. Di fatto ci troviamo di fronte ad un cambiamento epocale che ancora non viene accettato dalle imprese, che considerano quasi un paradosso il fatto che la posizione dominante nel mercato del lavoro NON sia più dalla parte dell’azienda ma appartenga al potenziale collaboratore. Sembra finita l’era della SELEZIONE, in quanto non c’è più nulla da SELEZIONARE, ed è iniziata l’era della SEDUZIONE.

Le ragioni di questo fenomeno sono molteplici a livello economico e sociale ma – di fatto – queste sono le nuove regole alle quali l’azienda si deve adattare. Il nostro breve incontro ha l’obiettivo di fornire alcuni spunti affinché i RESPONSABILI DEL PERSONALE possano governare queste dinamiche, trasformando in modo sostanziale il loro rapporto con gli altri attori dell’azienda che CHIEDONO il supporto per la ricerca di nuovi collaboratori.

Perché un visitatore del #GHRSummit22 dovrebbe sedersi al vostro tavolo? Quali strumenti e/o quali strategie potete offrire ad un’azienda che si rivolga a voi in questo ambito?

Da sempre il mio studio ha cercato di distinguersi con una metodologia innovativa nella attività di ricerca di personale. Abbiamo introdotto fin dall’inizio della attività (oltre 23 anni fa) alcuni principi cardine che ci hanno portato ad offrire il nostro servizio alle aziende più autorevoli e conosciute del Nord Italia. Il nostro metodo prevede

  • Analisi della posizione ricercata e valutazione della coerenza fra bisogno e offerta. Questa consulenza è GRATUITA e non comporta alcun vincolo di affidamento incarico.
  • Compenso solo a successo.
  • Garanzia dell’accettazione del candidato scelto senza possibilità di rilancio da parte del datore di lavoro in uscita. Questa è una formula ESCLUSIVA del nostro studio.

Ma l’elemento che più ci contraddistingue è l’attenzione al “CANDIATO” che resta il nostro focus anche quando non viene scelto. I numerosi giudizi positivi riportati sul nostro sito da parte dei candidati gestiti confermano un livello professionale molto alto.

Grazie per questa intervista, vi aspettiamo al Global Summit.

Piermario Lucchini di L-GEST
6° Global Summit Human Resources
19 | 20 OTTOBRE 2022
ACCEDI QUI se sei registrato o ISCRIVITI