Comunicati

LaborPlay porta la gamification al Global Summit HR

Da anni sentiamo parlare di mondo “VUCA”, volatile, incerto, complesso e ambiguo, ma forse non tutti sanno che questo termine è stato coniato da due economisti nel 1985. Tutto ciò che viviamo nel qui e ora, e ancor più ciò che vediamo all’orizzonte, è per l’umanità intera un’avventura ancora da vivere, e non possiamo prevedere quali ostacoli ci riserverà. L’unica certezza che abbiamo è il cambiamento.

Da bambini siamo stati in grado di sperimentare tutto con una sana gioia della scoperta, che partiva dalla curiosità e sfociava nella meraviglia. L’esplorazione avveniva attraverso il gioco, che ci ha permesso di elaborare ciò che succedeva attorno a noi, di metterci alla prova, di apprendere, di condividere storie ed emozioni, tutto con quel pizzico di leggerezza che solo il gioco sa garantire.

Perché non favorire il recupero di questo approccio anche nelle nostre organizzazioni? Lavorando sulla motivazione delle persone, per recuperare l’“homo ludens” che è in ciascuno di noi e intervenendo sui processi, per renderli attrattivi come un nuovo pianeta da scoprire, come avventure epiche tipiche dei videogiochi fantasy.

È qui che entra in gioco la gamification, che come ormai è ampiamente dimostrato, ci è utile per creare quella sensazione di coinvolgimento avvolgente di cui parliamo.

Non basta però inserire qualche quiz a premi per definire un percorso gamificato. Occorre ricerca, preparazione ed estro: competenze tipiche di un professionista in particolare. Ha testa da psicologo, braccia da progettista e cuore da eterno bambino, è in grado di individuare ciò che motiva il nostro target, che sia la competizione o l’appartenenza, per poi costruire un’esperienza significativa che riesca a simulare la struttura a livelli o a partite tipica dei videogiochi. Questa figura ibrida è il game designer e può riuscire nell’impresa di richiamare tutti a prendere parte al gioco trovando il perfetto equilibrio tra apprendimento, divertimento, soddisfazione e sfida.

Ti aspettiamo al nostro stand per scoprire in che modo il game design può rendere ingaggianti ed efficaci i processi HR all’interno della tua azienda.

Laborplay sarà al Global Summit HR 2023 a Lazise (VR) il 24 e il 25 maggio.

Non perderti l’intervento di Elena Gaiffi, sales e managing partner di Laborplay, alle 10:00 del 25 maggio: “Il game designer: professionista HR del futuro già presente”.

Let’s Play!

Laborplay
8° Global Summit Human Resources
10 | 11 APRILE 2024
ACCEDI QUI se sei registrato o ISCRIVITI