15:30 - 16:00

20 Ottobre 2022

Dai CRAL alla coppa COBRAM fino alla gamification

Come sta cambiando “l’offerta di benefici” per i collaboratori?

Employee experience, employee benefits e welfare aziendale sembrano essere gli obiettivi di ogni azienda moderna o forse dovremmo dire un must. Ma come poter effettivamente comprendere le reali necessità delle aziende e dei dipendenti?

Esporre le necessità di un’azienda è semplice, basta parlare di profitto ma quando parliamo di dipendenti, o come si usa dire oggi collaboratori, ci troviamo di fronte al mare magnum delle offerte con proposte sempre più mirate, moderne e digitali supportate da olistico/futuristiche correnti di pensiero.

Dai buoni pasto al miglioramento del work life balance ci sentiamo proporre davvero tanto ma cosa stiamo comprando, beni o servizi e soprattutto a favore di chi? Per il bene dei collaboratori o per importanti aspetti fiscali legati all’azienda? Probabilmente la verità sta in mezzo e oggi siamo all’inizio di un percorso che ci si augura tutti non crei un effetto boomerang.

Spostare troppo l’attenzione su aspetti diversi dal lavoro non è sempre una mossa strategicamente corretta, il lavoratore deve affezionarsi all’azienda o ai servizi benefits erogati? Perché nel secondo caso nel momento in cui si presenterà sul mercato un competitor con uno smart locker più capiente o la palestra aziendale migliore potrebbe nascere un problema.

Con una popolazione con l’età media di 45 anni, Marzullo si chiederebbe se l’obiettivo è portare la felicità della vita nel lavoro o la felicità del lavoro nella vita.
Mettersi a lavorare a capo chino è diventata una frase anacronistica ma l’azienda italiana è realmente pronta ad affrontare questo Tzunami?

Parliamone!

Luca Pacchiarini di abcoplan

Luca Pacchiarini

Responsabile divisione marketing e comunicazione - Ab Coplan

Strategic thinker

6° Global Summit Human Resources
19 | 20 OTTOBRE 2022
ACCEDI QUI se sei registrato o ISCRIVITI